Choose Your Language

IL REGOLAMENTO

Coerentemente ai valori ed agli obiettivi del club, il regolamento è così deciso:


1 Si richiede ai soci ordinari e fondatori di presentare i test di seguito elencati per ogni gatto posseduto o gestito. L’associazione infatti che si occupa di garantire il rispetto di alcune buone pratiche allevatoriali, richiede i test di tutti riproduttori gestiti dal socio in questione (anche qualora siano in hosting e/o nominalmente iscritti sotto altri affissi collegati):
1.1  hcm e pkd ecografico più recenti di 36 mesi 
1.2 fiv e felv di tutti i riproduttori, in caso di monte esterne e/o contatti con altri gatti vanno ripetuti entro 12 mesi. 
1.3 PKDef e gruppo sanguigno genetici.
I test vanno eseguiti in un laboratorio con identificazione del gatto da parte di un veterinario. Suddetti test vengono conservati in un data base online visibile solo al direttivo e alla commissione medica. 

2 La domanda di ammissione di un allevatore che abbia riproduttori di età inferiore ai 12 mesi al momento della richiesta deve essere accompagnata dalla presentazione da parte di un socio ordinario. Detto allevatore dovrà inviare: 
2.1 HCM e PKD entro i 18 mesi di vita del gatto;
2.2 PKdef , gruppo sanguigno e fiv e felv entro i 12 mesi del gatto.

3 Pedigree
Si deve fornire il pedigree scannerizzato per ogni riproduttore all’iscrizione. Appena emesso dall’associazione sarà cura dell’allevatore inserirlo in banca dati.

4  Stile di comunicazione 
4.1 È imprescindibile il rispetto di una condotta improntata al decoro, nel rispetto delle norme sociali e associative, oltre a una comunicazione costruttiva e civile verso ogni allevatore socio del club, e/o nei confronti delle associazioni feline. Ogni azione disonorevole e di ostacolo al buon andamento del sodalizio associativo avrà come pena l’espulsione.
4.2 Ai soci si richiede, altresì, di appianare eventuali problematiche con gli adottanti/altri allevatori, mantenendo professionalità, educazione e correttezza, e conservando una condotta irreprensibile anche nella malaugurata evenienza di dissidi sorti per malattie e difetti post cessione. 


5 Cura dei riproduttori e presidio della loro salute 
5.1 L’ età massima delle fattrici in riproduzione è indicata in anni 8 
5.2 Le fattrici potranno fare al massimo tre cucciolate in 24 mesi.
5.3   L’età minima della fattrice per il primo parto è indicata a mesi 12 a meno che non ci siano problematiche di calori frequenti per i quali è necessario, per il bene della sua salute, accoppiarla prima di tale tempistica dietro specifica indicazione veterinaria.
5.4 Gli allevatori si impegnano a fornire ai riproduttori e ai cuccioli i giusti spazi, un numero adeguato di lettiere, cibo a sufficienza per il loro fabbisogno e il giusto arricchimento ambientale per una vita adeguata e confortevole 
5.5 Qualora un socio avesse in atto o avesse avuto un procedimento in corso per maltrattamento di animali non verrà accolto nel club e/o verrà espulso   

6 Variazioni genetiche 
6.1 Sono permessi accoppiamenti solo tra siberiani tradizionali e neva masquerade 
6.2 non sono ammessi nel club allevatori che allevano siberiani tradizionali con occhi azzurri/blu 
6.3 non sono ammessi nel club allevatori che allevano colorazioni non ammesse dalle associazioni MIPAAF 

7 Condizioni di cessione dei cuccioli 
7.1 ​I cuccioli saranno ceduti con la profilassi vaccinale come definita ed espressamente prescritta dal veterinario responsabile.
7.2 Dovranno essere sverminati e/o con esame feci eseguito da un veterinario 
7.3 Saranno ceduti con regolare contratto di cessione 
7.4  Test dei genitori verranno consegnati agli acquirenti (in formato digitale o fotocopiati) 

8 Riferimenti scientifici per alimentazione, esami, vaccinazioni.
8.1 Il club si potrà avvalere di una commissione medica per visionare i referti. Il club mette a disposizione dei soci documentazione e riferimenti scientifici sulle linee guida sopra citate. 

9 Il socio ordinario e fondatore acconsente a sottoporre il proprio allevamento ad eventuali controlli a campione. Il club si può avvalere di una serie di strumenti per eseguire tali controlli: visite presso l’allevamento, compilazione di questionari ai soci e ai loro adottanti, ed altri.

 10 Per valutare l’idoneità dell’allevamento, il club si avvale di una autodichiarazione degli spazi e del numero dei gatti (questionario da compilare all’iscrizione e tutti gli anni al rinnovo tessera)  

 11  Il club si riserva il diritto di chiedere periodicamente ai soci la compilazione di questionari e l’aggiornamento della situazione allevatoriale (numero gatti, spazi, ecc)   

12 Le tessere scadono il 31 dicembre di ogni anno, sarà cura del socio rinnovare la tessera e presentare la documentazione richiesta per il rinnovo. Dall’1 novembre di ogni anno sarà possibile richiedere/rinnovare il tesseramento per l’anno successivo. Al 31 dicembre i soci che non avranno perfezionato il rinnovo verranno disattivati dalla pagina allevamenti, fino all’avvenuto rinnovo   

13 Gli allevatori soci ordinari e fondatori potranno pubblicare i cuccioli disponibili, sui canali messi a disposizione dal club. Ciò a condizione che siano in regola col pagamento della loro quota e non sospesi a causa di un provvedimento/sanzione.   

14 Per essere socio ordinario è necessario essere tesserato in una delle associazioni MIPAAF in Italia, per soci esteri avere un affisso in una associazione facente parte del WCF o FIFE o TICA o CFA o LOOF.       



















SANZIONI       

Il punto 1,2,3,10 devono essere soddisfatti in fase di iscrizione, ove non possibile devono essere soddisfatti con le tempistiche sopraindicate in relazione all’età dei gatti e alle tempistiche degli enti. Se le tempistiche non vengono soddisfatte il socio riceverà una prima comunicazione via mail di richiamo e verrà disabilitato dalla pagina allevatori per 30 giorni. Se entro 30 giorni non verrà inviato il materiale mancante verrà applicata una sanzione pari a €50,- e dopo 60 giorni verrà espulso dal club. 

Se un allevatore iscritto al club inizia a svolgere l’attività descritta al punto 6.2 verrà sanzionato di €50 alla prima cucciolata e riceverà un richiamo scritto via mail e verrà oscurato dalla pagina allevatori. Alla seconda cucciolata verrà espulso dal club. 

Il socio che viola i punti 4.1 e 4.2 riceverà una sanzione da €50 a €100 e riceverà un richiamo scritto via mail. Alla terza violazione sarà espulso dal club.    
La violazione dell’articolo 4.2 prevede un richiamo scritto nei confronti del socio. Ove ci siano oltre il 5% di violazioni, in relazione al totale dei cuccioli ceduti nell’anno, il socio verrà espulso.    

Se un allevatore viola il punto 7.1,7.2, 7.3, 7.4 a fronte di documentazione e segnalazione scritta da un adottante verrà multato di €50 e verrà inviato un richiamo scritto via mail. Alla terza violazione sarà espulso dal club      
Le attività descritte al punto 11 vanno ottemperate entro e non oltre 30 giorni dall’invio della comunicazione al socio. Oltre tale termine il socio verrà multato di €10 e riceverà un avviso scritto, oltre 60 giorni verrà multato di €20 e riceverà un avviso scritto, oltre 90 giorni verrà multato di €50 e riceverà un avviso scritto. Oltre 100 giorni verrà espulso dal club.